La Speculazione Edilizia – “AmAttori” Rassegna di Teatro Amatoriale

Primo piano, Spettacoli e Rassegne

Liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Italo Calvino.

Venerdì 20 maggio • ore 21
Sabato 21 maggio • ore 21
Domenica 22 maggio • ore 18

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 334 1598407 (anche Wsp e SMS)
Si prega di arrivare quindici minuti in anticipo per non perdere la prenotazione

Drammaturgia e Regia di EMILIANO METALLI

Con: ANDREA ANDREUZZI, ALFONSO BALSAMO, ROBERTO BREGA, GABRIELE GIORGI, GIORGIO IACONO, MARIA MOLLICONE, FLAVIA MORETTI, ANDREA PELLE, ELISABETTA PRESTIPINO, LUCIA TARQUINI e MARTINA VENANZI

• Note di regia
Il tema della speculazione edilizia oggi è più attuale che mai. Se ai tempi di Italo Calvino speculare voleva dire non solo deturpare territori incontaminati, ma anche distruggere ideali politici che avrebbero dovuto rinnovare l'Italia del dopoguerra, ai nostri tempi la situazione non è migliorata. La politica è un universo complesso che ha abbandonato le persone, anche quando tenta di essere più vicina che mai. Così, la questione etica si è spostata sul fronte meramente economico. Oggi, in un tempo di post pandemia (ci auguriamo), la speculazione si fa con i bonus edilizi, con le banche, con la connivenza di ditte e società, fittizie o reali, oneste o meno, che si adoperano in ogni modo per sfruttare al meglio quel che offre la politica, appunto. Speculazione edilizia è concludere sommariamente un lavoro di rifacimento, con materiali scadenti e manodopera improvvisata, ma pagandolo - come bonus creditizio - una fortuna. Speculazione edilizia è vendere un prodotto maggiorato nel prezzo - una caldaia, un termosifone ecc - per ottenere uno sconto in fattura, ma spendendo la medesima cifra di due anni fa. Speculazione edilizia è speculare sull'onestà delle persone, far credere loro che un vantaggio economico sia il mezzo di un miglioramento dell'esistenza, per poi accorgersi che i mezzi per migliorare sono disponibili, ma invisibili alla coscienza. Ecco perché il tema, che qui è comunque raccontato nella sua radice storica, di fatto non è cambiato. Partiamo da Calvino per dare fondamento letterario al nostro percorso di gruppo, come abbiamo già fatto con altri progetti (La giornata di uno scrutatoreIl castello dei destini incrociati), per ritrovarci poi sempre nel nostro contemporaneo e cercare di capire, insieme, quello che può essere salvato della nostra società. 

Ingresso € 10
Tessera nuovi soci €3

CENTRO CULTURALE ARTEMIA
Via Amilcare Cucchini, 38 Roma
(Zona Portuense - Monteverde/Forlanini)
Tel. 334.1598407

Altri eventi similari

Centro Estivo Creativo 2022

Centro Estivo Creativo 2022

PER BAMBINI CURIOSI Inizio: lunedì 4 luglio 2022Da lunedì a venerdì - dalle 8 alle 16Costo settimanale: € 80Età minima: 6 anniMassimo 10 bambini a settimanaINFO E PRENOTAZIONI: 334 1598407 (anche via SMS o WhatsApp)La quota settimanale dovrà essere saldata entro...

Dante’s Inferno

Dante’s Inferno

Stand-up Divine Comedy Sabato 30 ottobre • ore 21Domenica 31 ottobre • ore 18PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 334 1598407 (anche Wsp e SMS)Si prega di arrivare quindici minuti in anticipo per non perdere la prenotazioneGREEN PASS OBBLIGATORIO RegiaDAVID PIETRONIConDAVID...

Risate in Valigia – “Teatro Ragazzi”

Risate in Valigia – “Teatro Ragazzi”

Sabato 6 novembre • ore 17Domenica 7 novembre • ore 17 PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 334 1598407 (anche Wsp e SMS)Si prega di arrivare quindici minuti in anticipo per non perdere la prenotazioneGREEN PASS OBBLIGATORIO (+12 anni)  Diretto e interpretato: Roberto...

Uno spazio dove la cultura, l’arte e la creatività possano sostentare l’animo e lo spirito di chi voglia avvicinarsi.

Indirizzo: Via Amilcare Cucchini, 38
ROMA - ITALIA
Telefono: 334.1598407
e-mailinfo@centroculturaleartemia.org

Newsletter

Ricevi le nostre notizie sulla tua email.
REGISTRATI

CENTRO CULTURALE ARTEMIA

Amici di Artemia